TREND IN LIGHTING 2020: IL DESIGN ORGANICO

SCOPRIAMO INSIEME LA PRINCIPALE TENDENZA NEL SETTORE DEL LIGHTING PER IL 2020 ATTRAVERSO I NUOVI PRODOTTI PRESENTATI IN QUESTI mesi

About Team: Emanuele Berteletti | Bulbus Lighting Studio | Torino

by EMANUELE BERTELETTI

La luce è una delle componenti principali che i progettisti hanno a loro disposizione per dare personalità agli ambienti e l’industria del lighting mette a loro disposizione una vastissima gamma di prodotti, adatti a tutte le esigenze di personalizzazione degli spazi. 

Ma quali sono i trend di settore per il 2020? Scopriamoli insieme.

QUALI TREND PER IL LIGHTING DESIGN NEL 2020?

Dopo l’annuncio della cancellazione del Salone del Mobile e di Light + Building 2020, in molti si sono interrogati su quali novità verranno introdotte quest’anno nel design e nella tecnologia del lighting.

Quando avremo delle risposte concrete? In realtà già da subito. In mancanza delle grandi fiere in cui presentare le nuove produzioni, le aziende del settore si stanno affidando al web per lanciare i prodotti sul mercato.

Dalle anteprime di questi giorni è possibile osservare, come già evidente nell’ultima edizione di Euroluce, che i designer non seguono una direzione definita. Di conseguenza, non ci è possibile stabilire con precisione un trend unico: l’ispirazione proviene da una moltitudine di tematiche, dettate dalla totale libertà creativa dovuta all’adozione della tecnologia LED su un numero sempre maggiore di apparecchi.

Scopri la nostra esperienza ad Euroluce. Clicca qui.

LIGHTING TREND 2020: IL DESIGN ORGANICO

Tuttavia, molti dei nuovi oggetti presentati nel 2019 e quelli di cui pian piano le aziende stanno rivelando il design, evidenziano una caratteristica comune: il ritorno al design organico.

A onor del vero, il design organico è un trend sempre attuale, che prende forma in oggetti la cui estetica ed il cui materiale viene ispirato da morfologie tipiche appartenenti alla natura.

Anticipato negli anni Trenta dall’architetto Frank Lloyd Wright (il quale concepiva l’architettura come un elemento di equilibrio fra costruito e paesaggio), il design organico nasce con l’intento utopistico di rinnovare la comunione fra uomo e natura attraverso oggetti d’uso quotidiano. Lo stesso scopo caratterizzerà, due decenni più tardi, il nascente filone del design scandinavo, da sempre fondato sulla sperimentazione delle possibilità espressive del materiale naturale per eccellenza: il legno.

Come viene interpretato il design organico nel 2020? In moltissimi modi che coinvolgono aspetti formali, materiali e tecnologici degli oggetti di lighting. All’interno di questo trend generale esistono varie correnti seguite da aziende e designer. Scopriamole insieme.

IL RITORNO DELL’ART-DECÓ

La corrente Art-Decó nacque negli anni Trenta del ‘900 ispirandosi a una visione idealizzata e sintetica di quanto osservabile in natura. Fu uno stile opulento, caratterizzato da: forme fluide, ispirate alle recenti scoperte sull’aerodinamica; e un design grafico, che elabora in schemi geometrici le texture del fogliame, dei cristalli di ghiaccio, dei raggi di sole.
Allo stesso modo oggi, materiali tradizionali come metallo e vetro ridanno vita a queste forme.

HUGO – Slamp– Designer: Slamp Creative Department

Trend nel lighting design 2020: Hugo by Slamp

Un’ossatura in acciaio avvolta da una muscolatura in LentiFlex, il nuovo polimero brevettato da Slamp che fluidifica l’illuminazione a LED, rendendo la luce morbida e uniforme. Una pelle trasparente, simile al vetro, caratterizzata da una texture liscia dai profili ondulati, ispirata allo scorrere dell’acqua.

Sorgente LED – 40W – 3000K – 7000lm – Dimmerabile.

SUNLIGHT OF LOVE – Foscarini – Designer: Tood Bontje

Trend nel lighting design 2020: Sunlight of Love by Foscarini

La nuova sospensione Sun Light Of Love si caratterizza per un design che confonde i contorni. Proprio come il sole, ha una forte connotazione geometrica e al contempo è una presenza fluida ed organica. La lampada si compone di 390 raggi disposti per schermare e riflettere la sorgente LED del nucleo centrale, fornendo una luce morbida e diffusa.

Sorgente LED – 23W – 2700K – 3065lm – CRI >90.

MATERIALI NATURALI ED ORGANICI

La questione della sostenibilità ambientale, in questo periodo ancora più stringente, ha richiamato i designer ad un uso più consapevole dei materiali. Un trend convalidato da nuovi oggetti che propongono un disegno contemporaneo su materiali tradizionali: vetro, ceramica, pietra, legno, rame, eco-pelle; stanno gradualmente guadagnando terreno rispetto alla famiglia dei polimeri.

MANTELLO – Delta Light – Designer: Delta Light

Trend nel lighting design 2020: Mantello by Delta Light

Apparecchio a sospensione dall’aspetto classico e intramontabile. Una campana di vetro fumé sospesa ad un alloggiamento in alluminio, riprende in chiave moderna forme tradizionali, ispirate al design delle prime lampade industriali anni Trenta.

Sorgente LED – 10,4W – 2700K – ~1100lm.

BELT – Flos – Designer: Ronan ed Erwan Bouroullec

Trend nel lighting design 2020: Belt by Flos

Il sistema di illuminazione Belt si fonda sul concetto di flessibilità, e la sua essenza è un equilibrio tra morbidezza e rigidità. Gli elementi morbidi sono i segmenti di giuntura, mentre le parti rigide sono le fonti luminose dei lunghi profili a LED. Tutti gli elementi appaiono come uniformi cinghie di pelle: alcune servono a sostenere il peso, altre a trasmettere l’elettricità, altre a contenere la luce.

TRIBAL – Talenti – Designer: Ludovica e Roberto Palomba

Tribal by Talenti

Tribal è un’inedita collezione di lampade outdoor in corda, che introduce una nuova chiave per interpretare la percezione della luce e dello spazio. Caratterizzata da una forte ispirazione etnica, Tribal è in grado di suscitare al primo sguardo la sensazione di una vacanza in luoghi esotici. La serie si compone sia di lampade da terra che da sospensione che proiettano giochi di luce, ombre e intrecci; creando atmosfere suggestive in spazi aperti.

Sorgente LED – da 3W a 7W– 3000K.

GEOMETRIE ANIMALI E VEGETALI

Due chiavi di lettura di un tema caro al design organico: la sintesi delle forme presenti natura. La libertà creativa resa possibile dalla tecnologia LED si traduce in forme fluide e minimaliste, che descrivono oggetti che poeticamente di librano nell’aria o restano sospesi sul piano della scrivania.

ILLAN – Luceplan – Designer: Zsuzsanna Horvath

Il forte impatto decorativo ed emozionale, espresso da un utilizzo intelligente e originale del materiale, ne fanno una lampada davvero speciale. Illan è costituita da un corpo molto leggero, ottenuto da un multistrato in legno estremamente sottile e flessibile, tagliato al laser secondo linee fitte ed equidistanti. Una volta sospesa al soffitto, Illan acquisisce volume per effetto della gravità, assumendo la sua caratteristica forma che fluttua nell’aria.

Sorgente LED – da 25W a 40W– 2700K – CRI >90.

BIRD – Nemo Lighting – Designer: Bernhard Osann

Trend nel lighting design 2020: Bird by Nemo Lighting

Lampada da tavolo in estruso di alluminio con elemento di appoggio in polimerico. Composta da un braccio sporgente dove è localizzata la sorgente luminosa e da un contrappeso verticale in ottone. La lampada, collocata liberamente sul bordo di una superficie, oscilla e si muove ma ritorna sempre in posizione. Il modulo LED incorporato nel braccio ruota attorno al proprio asse rendendo la lampada versatile e fornendo un’illuminazione diretta e indiretta diffusa.

Sorgente LED – 10W – 2700K – CRI >85.

 

ARRIVAL – Artemide – Designer: Palomba Serafini Design

Trend nel lighting design 2020: Arrival by Artemide

Arrival è un apparecchio dalle forme dinamiche e fluide, che scolpisce la luce con un segno leggero e grafico. A partire da uno snodo centrale, si diramano tre bracci che determinano una geometria morbida ed organica. Ogni elemento lascia visibile una sezione del profilo in alluminio per riflettere la luce, ed internamente genera una superficie emittente diffondente.

Sorgente LED – 15W – 3000K – ~920lm.

BIOFILIA

Il termine coniato alla fine del XX secolo indica “l’innata tendenza a concentrare la nostra attenzione sulle forme di vita e su tutto ciò che le ricorda e, in alcune circostanze, ad affiliarvisi emotivamente”. Una sorta di istinto innato ed empatico verso ciò che è vivo e vitale in natura. Nel campo dell’arredamento significa portare nelle nostre case tutto ciò che possa ricordare la natura: carte da parati esotiche, tessuti e tendaggi dai colori freschi e vitali. Un trend che trova, è il caso di dirlo, nuova linfa nel lighting, con una serie di apparecchi dallo stile stravagante, basato su elementi floreali audaci e fantasiosi.

LAFLEUR  Slamp – Designer: Marc Sadler

Trend nel lighting design 2020: Lafleur by Slamp

Spingersi oltre i confini del già visto trovando un nuovo linguaggio compositivo con i tecnopolimeri di Slamp. Lafleur, la delicata lampada da tavolo ricaricabile, nasce scaldando il Lentiflex a temperatura controllata e modellandolo a mano per dar vita alla corolla di un fiore. La base è magnetica e viene fornito anche un disco in metallo, che può essere celato sotto la tovaglia di una mise-en-place o avvitato al muro per trasformare Lafleur in applique.

Sorgente LED – 1,3W – 2700K – ~150lm –Dimmerabile.

BELLE DE JOUR  Foscarini – Designer: Ilaria Marelli

Belle de Jour by Foscarini

Una lampada da terra dalla forte valenza scenica, ispirata all’omonima pianta che si chiude e schiude con il sole. Capace di produrre una luce diffusa, Belle de Jour si contraddistingue per le dimensioni importanti e la sua asimmetria naturale; dalla base esagonale si proietta verso l’alto uno stelo che si apre a corolla, proprio come un fiore, sul diffusore.

Sorgente LED – 42 (21+21)W – 3000K – ~4100lm – CRI >90 – Dimmerabile.

Le attività di Salone del Mobile e Light + Building proseguono online. Visita il sito delle manifestazioni per essere sempre aggiornato sui nuovi trend nel settore del lighting design!

Visita il sito di Light + Building. Clicca qui.

Visita il sito del Salone del Mobile. Clicca qui.

Facebook
Google+
Twitter
LinkedIn

BULBUS LIGHTING STUDIO

Via Boucheron ,14
Cap. 10122 Torino
Tel. +39 011 19 70 23 80
Mail: studio@bulbus.it

Torna su