lucemania: GRAFISMO

Luce e Moda si incontrano sotto lo stesso segno grafico.

About Team: Sara Mestriner | Bulbus Lighting Studio | Torino

by sara mestriner

Lucemania è il nuovo appuntamento fisso di Bulbus Lighting Studio con lo stile e le tendenze del momento.

Un dialogo e un confronto sulle tendenze che accomunano la progettazione di designer e stilisti, un percorso per immagini che vi farà scoprire come il design di un’applique e quello di un cappotto sono molto più simili di quanto avreste mai potuto immaginare. 

Ogni mese intraprenderemo un viaggio alla scoperta del mondo della creatività, per capire come arte, design, moda, lighting, interior e architettura si incrocino sotto punti di vista sempre nuovi.

Il tema di questo primo appuntamento sarà: il grafismo.

GRAFISMO

Si definisce Grafismo: “in un’opera d’arte, la tendenza a dare particolare importanza ai segni, al segno grafico.” (cit.)
Avete presente quando impugnate una penna, un pennarello o un pennello e tracciate delle linee su un foglio bianco? Che siano semplici schizzi senza una logica o che nascano da un’esigenza progettuale reale, il risultato strettamente visivo è molto simile: semplici tratti che si intersecano dando vita a forme ed equilibri inaspettati, che assumono una duplice valenza compositiva ed evocativa.

Nel corso di tutto il Novecento il tema della composizione è stato al centro del dibattito culturale di artisti, architetti e designer.
Wassily Kandinsky, László Moholy-Nagy e Alexander Calder sono solo alcuni dei grandi artisti che nella loro carriera hanno esplorato le infinite potenzialità del segno grafico. Walter Gropius, Le Corbusier, Marcel Breuer, Gio’ Ponti hanno progettato edifici e oggetti che ancora oggi sono fonte di ispirazione per designer e architetti attenti al rapporto tra funzionalità ed estetica delle forme.

bulbus-lucemania-grafismo-interna

In senso orario:
1. HAIDER ACKERMANN, ai 2020-21, ph Filippo Fior/gorunway.com, www.vogue.it 2. AXOLIGHT, Liaison, 2018, by Sara Moroni, www.archiproducts.com 3. ALTUZARRA, ai 2020-21, ph Isidore Montag/gorunway.com,  www.vogue.it 4. SAINT LAURENT, www.ysl.com. 5. LUCEPLAN, Tango, 2014, by Francisco Gomez Paz, www.archiproducts.com

La ricerca di un equilibrio tra segno, spazio e funzione è tornato ad essere centrale nelle dinamiche progettuali contemporanee sia che si tratti di design, di architettura o di moda. Michael Anastassiades, Konstantin Grcic e Oki Sato sono tra gli esponenti di questa rinnovata tendenza al grafismo nel design, che vede un parallelismo anche nelle creazioni dei più importanti stilisti al mondo. 

bulbus-lucemania-grafismo-interna2

In senso orario:
1. ALEXANDER WANG, Collection 2, 2020, ph Steven Klein, www.alexanderwang.com 2. MARTINELLI LUCE, Colibrì Q, 2019, by Emiliana Martinelli, www.archiproducts.com 3. SALAR Milano, www.salar.it 4. KARMAN, Y, 2020, by Edmondo Testaguzza E Matteo Ugolini, www.archiproducts.com 5. SPORTMAX, ai 2020-21, ph Filippo Fior/gorunway.com, www.vogue.it 6. VICTORIA BECKHAM, ai 2020-21, ph Alessandro Lucioni/gorunway.com, www.vogue.it 7. NEMO, Untitled Linear, by Bernhard Osann, www.archiproducts.com

I tagli di Alexander Wang, le shape degli abiti di Givenchy o gli scolli geometrici di Haider Ackermann; raccontano la stessa esigenza di equilibrio, composizione e bilanciamento delle forme che ritroviamo nelle ultime tendenze del design.
E così, in un gioco di associazioni tra forme e colori inaspettato, il profilo di un tacco di Saint Laurent ci ricorda una delle ultime proposte di Luceplan, mentre gli abiti dell’ultima sfilata di Sportmax ci fanno pensare alla lampada “Evita” di Kundalini.

bulbus-lucemania-grafismo-interna-3

In senso orario:
1. FLOS, Coordinates S4, 2020, by Michael Anastassiades www.archiproducts.com 2. CALCATERRA, ai 2020-21, www.vogue.it 3. LOEWE, www.loewe.com 4. ARTEMIDE, Arrival, 2019, by Ludovica e Roberto Palomba, www.artemide.com
Al centro:
LELET NY, www.leletny.com

D’ora in poi, quando sfogliate una rivista o guardate le vetrine delle vostre città, provate a fare questo gioco anche voi. Vi stupirete di quanto sia facile trovare delle assonanze tra design e moda!

1. MARCEL BREUER, Side Chair, 1930ca., Brooklyn Museum, Creative Commons Photo by: Brooklyn Museum. 2. LUIGI MORETTI, Casa Balilla, Roma, ph Gabriele Basilico, 2010, courtesy Fondazione MAXXI, www.artribune.com 3. GIANGRANCO FERRE’, disegno Alta Moda, ai 1998, www.fondazionegianfrancoferre.com 4. THIERRY MUGLER, pe Couture 1999, Ph Etienne Tordoir, www.europeana.eu 

Se come noi siete appassionati di tendenze e design non potete perdere il prossimo appuntamento con LuceMania di Dicembre, dove analizzeremo un trend che ci farà sognare ad occhi aperti. 

Siete pronti?

 

Facebook
Google+
Twitter
LinkedIn

BULBUS LIGHTING STUDIO

Via Boucheron ,14
Cap. 10122 Torino
Tel. +39 011 19 70 23 80
Mail: studio@bulbus.it

Torna su